Altro

I pannelli per porte blindate

La scelta dei pannelli porte blindate è fondamentale per garantire la protezione e la sicurezza di un edificio. Nel caso in cui la porta sia collocata tra il pianerottolo e l’appartamento di un condominio, si può optare per una porta blindata del tutto liscia, abbinata a un pannello in mdf impiallacciato; in alternativa, però, si può pensare di affidarsi a un pannello bugnato, eventualmente trattato con una vernice speciale che ha lo scopo di favorire la sua durata nel corso del tempo, garantendone le prestazioni con il passare degli anni. Un pannello di questo tipo, realizzato in multistrato, dal punto di vista estetico dà l’impressione di un rivestimento in legno massello: ovviamente chi lo desidera può decidere di adottarlo anche in un ambiente esterno.

A proposito dei pannelli porte blindate per esterni, essi sono studiati e messi a punto in maniera specifica per soddisfare le esigenze di questa collocazione: si pensi all’ingresso di una casa indipendente protetto da una tettoia o da un portico, così che la porta non rischi di essere colpita dalla luce diretta dei raggi del sole né entri a diretto contatto con l’acqua. Oppure a una porta che, invece, è esposta alle intemperie: in tale circostanza i materiali su cui si fa affidamento sono, in genere, il pvc e l’acciaio. Si tratta, in particolare, di ricorrere a pannelli in acciaio che sono rivestiti con una copertura in pvc: essi sono in grado di resistere agli sbalzi di temperatura, si rivelano completamente impermeabili e non subiscono danni per colpa del sole, dell’acqua o dell’umidità. Anche a diversi anni di distanza dalla loro installazione, dunque, i pannelli non si deteriorano e riescono a conservare la colorazione originale.

Infine, non vanno dimenticati i pannelli in alluminio, che possono essere impiegati sia per gli esterni che per le porte interne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *